Associazione Ad Gentes Equo Solidale dal 1994!

IL PROGETTO

L’Asociacion Artesanal Boliviana Senor de Mayo è un'organizzazione democratica e autogestita fondata nel 1989 da Antonia Rodriguez, dove oggi sono impiegate 60 artigiane

provenienti dai gruppi etnici Aymarà e Quechua che lavorano nelle zone limitrofe a La Paz e alla sede di El Alto (Bolivia) oltre che nel sud vicino ad Uyuni. Il fine è promuovere la dignità delle donne boliviane.

Infatti ben il 95% dei membri dell’associazione sono donne, spesso sole, abbandonate e con figli a carico, che grazie al lavoro trovano il modo di mantenere se stesse ed i propri bambini. L'Associazione è attenta e vicina alle persone con difficoltà economiche e sociali e anche handicap fisici che possono, grazie al lavoro di filatura, avere una retribuzione nonostante le loro difficoltà e così superarle.

  

“La nostra associazione mira a favorire l'indipendenza della donna, che ha diritto, come l'uomo, ad emanciparsi guadagnando e contribuendo a soddisfare le necessità sue e della sua famiglia, qualora ne abbia una!”

 

(Antonia Rodriguez Moscoso, direttrice e fondatrice dell'Associazione.)

 

 
Le artigiane di Asarbolsem riunite al lavoro su un prato nelle colline limitrofe al Lago Titicaca

 

L'associazione è organizzata in gruppi di lavoro (equipos) che si riuniscono periodicamente in assemblee, dove sono presenti tre rappresentanti di ciascun gruppo e le cui cariche direttive cambiano a rotazione in modo da dare a tutti la possibilità di accrescere le proprie competenze organizzative.  Durante queste assemblee vengono discussi i metodi e le regole procedurali, vengono definiti i ruoli nella produzione degli ordini dei clienti, vengono risolte le problematiche principali incontrate dagli artigiani; le assemblee sono anche un momento conviviale e di festa, caratterizzate dallo “spirito” boliviano, che guarda al futuro con un sorriso e la speranza di uno sviluppo consapevole e sostenibile, per un popolo ancora non toccato da un’eccessiva globalizzazione, preservato da barriere naturali, quali i 4000 metri d’altezza della Cordigliera andina.

Gli artigiani e le artigiane lavorano lana di alpaca per realizzare maglioni, sciarpe, stole e ponchos, ma tipici sono anche gli accessori nella tradizionale lana quechua, le tovaglie in aguayo e i prodotti di ceramica, tutti fatti rigorosamente a mano. 

Il gruppo La Llamita: da qualche anno è entrato a far parte di ASARBOLSEM anche un gruppo di artigiane che vive in un piccolo villaggio nel sud della Bolivia vicino al famoso Salar de Uyuni. Queste artigiane, a differenza degli altri gruppi che compongo l'associazione, non lavora la lana di alpaca, ma quella di lama. Le artigiane de La Llamita producono anche la lana con cui poi realizzano guanti, cappelli, sciarpe e stole. Si occupano personalmente della tosatura del lama e della trasformazione, con l'arcolaio o la filatura a pedale, in filato pronto per essere lavorato. Infatti i capi realizzati in lana di lama alcune volte risultano un po' meno morbidi di quelli realizzati con lana di alpaca, ed è un valore aggiunto perché segno del processo di trasformazione artigianale! Le artigiane seguono direttamente anche il processo di colorazione, attraverso metodi naturali, del filo di lana. 

 

Senor de Mayo è iscritta al World Fair Trade Organization (WFTO-IFAT) dal 2000 e ad oggi distribuisce  i proprio prodotti per il 90% tramite i canali del Commercio Equo e Solidale in moltissimi Paesi del mondo (Italia, Belgio, Germania, ma anche Giappone e Stati Uniti). 

 


Le artigiane di Asarbolsem riunite al lavoro nella sede centrale di Asarbolsem. La foto risale al momento in cui la Casa de l'Artesano era in costruzione!

L'Associazione Ad Gentes coopera con Senor de Mayo dal 1998, ha intrapreso negli anni una relazione stabile e continuativa che si fonda prima di tutto sull'amicizia con i produttori e sul rispetto reciproco. Le difficoltà iniziali sono state superate insieme ed ora, a dimostrazione del forte legame che ci lega a Senor de Mayo, abbiamo contribuito alla realizzazione di una nuova struttura, la Casa de l'ArtesanoProprio questa struttura ospita oggi la prima bottega di Commercio Equo e Solidale della Bolivia, dove i "turisti responsabili" possono acquistare i prodotti direttamente dalle artigiane di ASARBOLSEM. Una bottega ben gestita negli spazi, arredata con il contributo di organizzazioni italiane, inaugurata nel luglio 2008, nel giorno in cui l'Associazione Senor de Mayo festeggiava il suo 19° anniversario dalla fondazione.